mercoledì 7 gennaio 2009

anni zero

basta cene, basta soldi in fumo, basta stomaco sottosopra.

è andata anche la befana, e oggi abbiamo già una settimana di 2009 alle spalle. tra meno di un anno saremo negli anni 10, e da quel momento in poi quel che faremo sarà molto più facile da catalogare (insomma, parlare di "anni 0", al di là delle licenze cantautoriali di mr luci della centrale elettrica, non è proprio il massimo).

e poi ci ricorderemo che sul finire del primo decennio del secolo ci fu una nuova guerra in medioriente. ma nessuno si ricorderà come andarono esattamente le cose. io già non lo so più. le centinaia di palestinesi morti tra natale e un secondo fa, nemmeno.

ok.

buon anno.

8 commenti:

tulsèchiso ha detto...

Ti ricordi della discussione riguardo al fatto che ogni decade ha avuto il suo gruppo rock tranne questa? Hai trovato i rappresentanti degli anni zero?

filyppo ha detto...

i Beehive

Anonimo ha detto...

i veri rappresentanti degli anni zero so' i negramaro

Anonimo ha detto...

io penso i wilco. a livello di qualità. a livello popolar-generazionale, non so. aspettiamo che finisca il 2009, poi vedremo

Anonimo ha detto...

...cmq anche anni dieci non è proprio il massimo...! quasi quasi meglio anni zero

Ale ha detto...

l'unico vero simbolo degli anni zero non è un gruppo rock, ma quel libro col simbolo della coca cola, che però non ho ancora comprato...

Anonimo ha detto...

vi confesserò che l'ho usato. anni zero. in un articolo. sul corriere. oggi. ma v'assicuro che l'argomento si prestava.

il matto ha detto...

Ci ricordiamo solo di quello che i media vogliono farci ricordare, parlo della massa. Ci ricordiamo quello che ci pare, parlo di gente come noi.