mercoledì 4 luglio 2007

lombrosianamente

per sabato prossimo ho la mezza idea di andare alla darsena ad ascoltare questi qua http://www.myspace.com/duolombroso
certo, c'è umbria jazz. e c'è pure il festival di spoleto. potrei lavorare, innanzitutto. o potrei addirittura preferire di rimanere dalle nostre parti. il meuri mi insulterà, "ma come se fa a volè gì a rinchiudese in quel buco sul lago quando c'è umbria jazz? me sa che dozzini è fuso". la chiara forse si opporrà. focaia magari sorriderà piegando di lato la sua capoccia scintillante e stringerà la sua boccuccia in un sorriso ammiccante che significa "andamo a prendece un mojito?". chissà. in fondo se questo vento non smette di soffiare è probabile che la riva di castiglione del lago venga sommersa da un'onda anomale entro le prossime sette ore. in tal caso temo che il problema non si porrebbe.
sempre sabato, ma nel pomeriggio, a spoleto c'è il processo a orwell. sapete, i grandi processi, quegli spettacoli in cui giuristi di fama conclamata giocano a fare le parti in un giudizio virtuale avente come imputato un grande personaggio della storia. uno fa il pm, uno l'avvocato difensore, uno il giudice. poi c'è il pubblico che con le sue palline da ping pong colorate (tipo forum, sì) può esprimere il proprio parere, salvando o condannando il tizio in questione. ebbene, stavolta c'è orwell. se ci riesco mi ci faccio mandare dal corriere. altrimenti c'è caso che ci vada pure per mio conto. vedremo.
oggi, e qui chiudo, sono stato a urbino per chiudere definitivamente il capitolo master. dovevo consegnare e discutere una farsesca tesina di dieci cartelle sull'esperienza del mio stage in vivalibri. in realtà si trattava dell'occasione per rivedere quasi tutti i miei vecchi compagni di corso. più de 'n'emozione, direbbe go. ovviamente c'era un tempo balordissimo, come a urbino non può fare a meno di succedere. ma la crescia mangiata al ragno d'oro (eh, pampa?) non era affatto male.
bene.
vado.
take care

2 commenti:

Alefinzi ha detto...

Caro Don Giova (nel senso laico del termine!) mi raccomando quando c'è a Roma qualche avvenimento musicale degno di nota (perchè ci sarà sicuro. la musica non può risolversi tutta nella turnè di colui che mi ha letteralmente sfracassato i coglioni: Vasco. se non per colpa sua, per colpa di tutti i rincoglioniti che in questi giorni, appena suoni un accordo, ti strillano OH, FACCE 'L VASCO)fammelo notare, che approfitto per venire a trovare te e l'Orso Bruno

io ha detto...

Quando ero a Barna, mi capitò di parlare con una centralinista della Vodafone. Le spiegai qual era il mio problema - che ora francamente, non ricordo - e lei mi disse di aspettare, chiamandomi gentilmente per nome. "Espere, Don Giovanni". Fu molto bello.